SEI IN > VIVERE CATANIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Aperto ai giovani lo spazio innovativo del progetto "Nict Nact"

3' di lettura
30

Offrire alle nuove generazioni l'opportunità di creare relazioni, network e interazioni con scuole, università, aziende, organizzazioni e l'intero perimetro della vita collettiva e partecipativa cittadina tramite spazi virtuali, con community online, e spazi fisici di aggregazione dotati di avanzati sistemi di comunicazione e laboratori high-tech.

E' l'obiettivo del progetto "Nict Nact Nicito", presentato e avviato nei nuovi locali di piazza Matteotti 3 (nell'area di via Manzoni) dal vicesindaco Paolo La Greca, che è anche docente universitario, e dall'assessore Viviana Lombardo, con deleghe alle Politiche giovanili e a Servizi informatici, Digitalizzazione, Personale, Pari Opportunità, Beni confiscati alla mafia. Sono intervenuti Alessia Ciccarello e Simone Di Stefano, presidente e coordinatore generale di Generazione Y, l'associazione che con l'Amministrazione comunale e l'Università di Catania è partner del progetto, finanziato con i fondi ministeriali dell'avviso pubblico "Fermenti in Comune" dell'Anci. Erano presenti il direttore delle Politiche giovanili, Fabrizio D'Emilio, e la funzionaria responsabile del progetto, Elena Granata.

"Con questo progetto– ha sottolineato il vicesindaco La Greca– ci siamo occupati di rigenerazione, che ben si differenzia sia dalle prime esperienze di quello che chiamavamo 'recupero urbano' sia dalla riqualificazione. Piuttosto ci si avvicina alla resilienza, a quella forza capace di dare nuova vita, di cambiare il genoma di una struttura, con una forte partecipazione e un coinvolgimento reale di tutte le componenti sociali. Ed è la direzione che si vuole dare a questo percorso e alle attività dei giovani che hanno tutta l'attenzione del sindaco Trantino e dell'intera Amministrazione".

"Sono davvero orgogliosa di questo momento – ha affermato l'assessore Viviana Lombardo - Sin dai primissimi giorni del mio insediamento ho voluto dare una forte accelerazione al progetto e alla realizzazione di questo luogo di aggregazione e innovazione. Un risultato reso possibile grazie a un'attività di squadra e alla grande partecipazione di quanti vi hanno lavorato, a cominciare dallo staff della politiche giovanili che si è adoperato anche per risolvere difficoltà di ordine tecnico o logistico che potevano pregiudicare l'apertura dei locali al pubblico e l'avvio delle iniziative condivise. Questo è solo l'inizio di un percorso che intendiamo portare avanti con nuovi progetti e nuove prospettive di crescita e sviluppo".

"Con Nict Nact – ha messo in evidenza la presidente di Generazione Y Alessia Ciccarello - ci impegniamo a favorire l'innovazione e il coinvolgimento dei giovani nella nostra comunità. Vogliamo offrire loro spazi e opportunità per sviluppare le proprie capacità e connettersi con il territorio. Il progetto si basa su valori di crescita, inclusione e collaborazione. Lavoriamo instancabilmente con il gruppo di coordinatori, tra cui Simone Di Stefano, coordinatore generale, e i neo eletti Carlo Cannizzo, coordinatore dei Partner, e Natascia Arcifa, coordinatore dei Collettivi, per realizzare questa visione".

Lo spazio di Nict Nact permetterà ai partecipanti , come ha spiegato Simone Di Stefano , di costituire dei collettivi aggregati per interessi e tematiche simili: audio-video, robotica, intelligenza artificiale, urbanistica, ecosostenibilità, artigianato digitale. I collettivi avranno accesso alla sede e a tutti i servizi offerti (corsi, focus group, seminari) e potranno inoltre progettare e sperimentare attraverso l'utilizzo di tutte le attrezzature e strumentazioni all'avanguardia disponibili.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2023 alle 17:23 sul giornale del 30 settembre 2023 - 30 letture






qrcode