SEI IN > VIVERE CATANIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Circonvallazione, attivo il primo dei semafori 'smart'

1' di lettura
66

Con la posa in opera di attraversamenti pedonali con semafori a chiamata, illuminati e una segnaletica colorata per essere più visibili, l'Amministrazione Comunale aumenta la sicurezza della circonvallazione.

Il primo di tanti altri attraversamenti pedonali 'smart' di Catania è stato attivato in via sperimentale di fronte all'ingresso della Cittadella Universitaria di Viale Andrea Doria(dove in passato si sono verificati diversi incidenti anche mortali), reso più sicuro, grazie alla presenza di fari che attivano un fascio luminoso quando si accende il verde a chiamata per i pedoni, ma anche all'utilizzo di vernici colorate per la segnaletica orizzontale. L'iniziativa è stata voluta dal Comune e dall'Università di Catania, che hanno collaborato per il tramite di AMTS, soggetto attuatore delle politiche di mobilità urbana, affinché la riconversione del passaggio pedonale avvenisse durante la Settimana Europea della Mobilità.

La nuova e più sicura modalità dell'attraversamento delle carreggiate da un marciapiedi all'altro è stata illustrata al Vicesindaco, La Greca, al Magnifico Rettore Priolo, all'assessore Parisi, dall'amministratore unico di Amts Bellavia, presente una rappresentanza di docenti di UNICT e di Legambiente Catania, tra cui la Presidente Sorbello e il Segretario Ruffino. Il vicesindaco con delega alla mobilità Paolo La Greca ha reso noto che "dopo un primo periodo di sperimentazione che riguarderà l'adeguamento di tutti i passaggi semaforici pedonali della circonvallazione, si procederà ad estendere tali interventi ad altri attraversamenti pedonali nelle strade più frequentate della città, particolarmente utili nelle ore serali soprattutto della stagione invernale. Ovviamente -ha aggiunto La Greca- è fondamentale che gli automobilisti rispettino il codice della strada e soprattutto non superino i limiti di velocità".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2023 alle 16:42 sul giornale del 25 settembre 2023 - 66 letture






qrcode