SEI IN > VIVERE CATANIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Caltagirone: torna la Scala illuminata con i fuochi d'artificio

3' di lettura
34

Si ripete uno spettacolo unico al mondo, che ogni anno attira a Caltagirone migliaia di visitatori.

Dopo l’assai partecipato doppio appuntamento del 24 e 25 luglio, le sere di lunedì 14 e martedì 15 agosto, alle 21,30, in occasione del “clou” dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima del Ponte, compatrona della città, si rinnoverà nella città della ceramica l’atteso spettacolo di luci e colori della “Scala illuminata” - denominata “Luminaria dell’Apparizione” per ricordare il significativo evento di 451 anni fa -, che vedrà ancora una volta la monumentale Scala di Santa Maria del Monte (142 gradini tutti decorati con splendide maioliche) trasformarsi in un fantasmagorico arazzo di fuoco.

L'installazione è curata da Mario Russo e dalla sua famiglia, secondo una tradizione centenaria suggellata dal riconoscimento all’interno del Reis (Registro delle eredità immateriali della Sicilia), mentre il disegno (unico per entrambe le serate) è di Salvo Ligama, artista che si è già cimentato con apprezzabili risultati nei disegni della Scala e noto, in Italia e all’estero, per i suoi splendidi murales. Il disegno del 14 e 15 agosto “che – come spiega l’artista – rappresenta un omaggio alla maternità e alla Madonna, madre fra le madri”, raffigura la Madonna del Ponte dal lungo manto (“Manto di Maria – ricorda Ligama – è proprio l’espressione di stupore che i calatini pronunciano davanti a qualcosa di straordinario”), sormontata da un motivo floreale che rimanda alla Rosa Mystica (legata al dogma dell’Immacolata concezione).

In basso si trova, invece, il ponte dell’Apparizione della Vergine, avvenuta nel 1572. Ben 4186 i “coppi” in carta multicolore (bianca, che con l’accensione si traduce in gialla, rossa, verde e azzurra), dentro i quali ardono lumi alimentati da olio d’oliva, verranno disposti in modo da formare il disegno in questione. La sera di martedì 15 uno spettacolo pirotecnico (alle 22,30 circa) sulla sommità della Scala renderà il contesto ancora più suggestivo. La collocazione dei coppi avviene nella notte fra domenica 13 e lunedì 14. Alle 21,30 lunedì 14 e martedì 15 agosto la Scala piomberà nel buio. Così la gente assiepata lungo i gradini accenderà con appositi stoppini le migliaia di lucignoli, trasformando la Scala in un grande tappeto sfavillante.

Anche stavolta, come già accaduto in occasione della presentazione dei disegni del 24 e 25 luglio, si è ripetuta in municipio, durante la sobria presentazione del disegno di Ligama, una novità introdotta quest’anno: la vidimazione del disegno e dei coppi secondo il cosiddetto “Protocollo Montalto” (dal compianto Salvatore, autore di alcuni dei più bei disegni rappresentati lungo la Scala), “che ha un fondamento storico – sottolinea l’assessore alla Cultura Claudio Lo Monaco – e assevera la qualità e l’uso sapiente dei materiali utilizzati, l’intensità e le diverse sfumature dei colori”.

L’assessore ha altresì annunciato, per il prossimo anno, una sezione di concorso ad hoc per i disegni della Luminaria dell’Apparizione (quella di luglio resterà più ancorata alla tradizione), “con un’apertura all’arte contemporanea e il coinvolgimento di artisti di fama nazionale e internazionale”. “La Scala illuminata – sottolinea il sindaco Fabio Roccuzzo – oltre che costituire un omaggio a Maria Santissima del Ponte, è un evento di forte identità per i calatini e di grande richiamo per i turisti, che siamo fiduciosi possano accorrere numerosi anche agli appuntamenti del 14 e 15 agosto”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2023 alle 12:16 sul giornale del 12 agosto 2023 - 34 letture






qrcode