SEI IN > VIVERE CATANIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

25 aprile, firmato il gemellaggio tra Misterbianco, Calatafimi e Otricoli

1' di lettura
44

Nella giornata del 25 aprile Festa della Liberazione nazionale i comuni di Calatafimi Segesta, Misterbianco ed Otricoli hanno sottoscritto l’atto di gemellaggio tra le tre comunità unite da un tragico atto di sangue che nel febbraio del 1944 nel Comune di Otricoli in provincia di Terni, portò all’uccisone di due partigiani, Gaetano Di Blasi di Calatafimi, medaglia d’Argento al valor militare ed Orazio Costorella di Misterbianco medaglia d’Oro al valor civile.

Nella biblioteca del Comune di Calatafimi il 25 aprile il sindaco Francesco Gruppuso, Marco Corsaro ed Antonio Liberati hanno sottoscritto l’atto di gemellaggio tra i tre comuni che precedentemente avevano deliberato le rispettive Amministrazioni comunali alla presenza della nipote Elvira Di Blasi del presidente della sezioni dell’ANPI di Misterbianco Santo Mancuso e di quella di Trapani ed in collegamento video con Alfredo Petrini, cittadino onorario di Misterbianco, che in tutti questi anni ha tenuto vivo il ricordo di quei tragici fatti essendo all’epoca una mascotte del gruppo di partigiani appartenenti alla Brigata “Giovanni Manni”.

Al termine della cerimonia il corteo con i tre sindaci e le autorità militari in corteo si sono spostati in piazza Pietro Nocito dove è stata inaugurata una lapide nell’abitazione natia di Di Blasi e deposta una corona d’alloro. Nella stessa mattinata a Misterbianco in piazza Orazio Costorella l’assessore Antonio Licciardello ha deposto una corona d’alloro ai piedi del monumento dedicato a Costorella con la partecipazione delle autorità locali, presenti il presidente del Consiglio comunale Lorenzo Ceglie, gli assessori Dario Moscato e Salvatore Foti e diversi consiglieri comunali oltre alle autorità militari, rappresentanze delle organizzazioni sindacali delle associazioni di volontariato e della sezione ANPI di Misterbianco.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2023 alle 12:27 sul giornale del 27 aprile 2023 - 44 letture






qrcode