SEI IN > VIVERE CATANIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Caltagirone, primi passi per il progetto di educazione alla cittadinanza globale Politeia

2' di lettura
76

Si comincia entro la fine di febbraio con la manifestazione d’interesse per coinvolgere gli enti del terzo settore.

Poi, da marzo a giugno, scatterà la prima fase di co-programmazione – prima iniziativa il 7 marzo con un workshop formativo per sindaci, funzionari della pubblica amministrazione ed enti del terzo settore - per contribuire alla definizione della strategia territoriale di riferimento della Strategia nazionale delle aree interne (Snai). Da luglio a dicembre sarà la volta della seconda fase di co-progettazione di interventi di sviluppo locale integrato, identificando le opportunità a sostegno delle stesse.

Questo il cronoprogramma del primo anno di attività del progetto Politèia, presentato ieri, nel corso di un partecipato incontro svoltosi nel salone di rappresentanza “Mario Scelba” del municipio. Si tratta del progetto finanziato con la somma di 600mila euro dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) al Comune di Caltagirone, che ne è capofila e protagonista insieme agli altri 14 Comuni del Calatino e a sei partner: Fondazione Avsi, Conai, Associazione Don Bosco 2000, Fondazione di comunità di Agrigento e Trapani, Kalat Ambiente Srr e Scpa Fratello Sole.

Il progetto – durata due anni, uno degli 8 finanziati in Italia a Regioni e Comuni e l’unico dell’Italia centro-meridionale, a premiare così, come sottolineato ieri, “la capacità di progettazione del Comune di Caltagirone” -, si propone di realizzare un piano territoriale di educazione alla cittadinanza globale per lo sviluppo sostenibile, in collaborazione con le scuole e altri “stakeholder” sui temi dell’energia e della gestione dei rifiuti nel comprensorio. Si rivolge, quindi, a scuole, istituzioni pubbliche e private e agli oltre 132mila abitanti dei centri del Calatino.

A puntare i riflettori sull’iniziativa sono stati: l’assessore alla Cooperazione Luca Giarmanà (referente per il progetto Politèia); Giorgio Capitanio, Regional Manager for Italy and Focal Person for Sustainable Cities della fondazione Avsi; Matteo Di Liberto, capo progetto Politèia, e Veronica Dal Moro, referente Avsi per il progetto stesso; infine, il sindaco di Caltagirone Fabio Roccuzzo, che ha tratto le conclusioni. Politèia è stato indicato come un laboratorio di modalità operative innovative per costruire una maniera più efficace di essere comunità ed elaborare progetti utili per la programmazione Snai in fase di redazione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2023 alle 12:40 sul giornale del 18 febbraio 2023 - 76 letture






qrcode