SEI IN > VIVERE CATANIA > POLITICA
lancio di agenzia

Totò Cuffaro: "Se centrodestra non coeso, aperti anche a personalità prestigiose"

2' di lettura
44

(Adnkronos) - "La Democrazia Cristiana Nuova e’ chiaramente collocata nell’area di centrodestra ed insieme agli altri alleati della coalizione stiamo valutando quale possa essere la candidatura che possa tenere insieme il centrodestra.

Ad oggi registro delle singole candidature espresse dai partiti che, sembrerebbero, delle fughe in avanti. Questo non aiuta certo la coalizione a trovare le ragioni dello stare insieme". Lo afferma in una intervista all’AdnKronos il leader della Dc Nuova, Totò Cuffaro, in vista del voto amministrativo che interesserà anche Catania il prossimo 28 maggio. "Noi -aggiunge l’ex Governatore dell’Isola- non abbiamo proposto candidature a sindaco non perché non le abbiamo, ma perché siamo rispettosi del fatto che bisogna iniziare a ragionare insieme su quale candidatura può tenere la coalizione unita".

"E’ chiaro -ammonisce Cuffaro- che se si dovesse andare a briglie sciolte come in questo momento si sta andando con ognuno che propone la propria candidatura, anche noi,nei prossimi giorni, potremo esprimere la nostra". "Ma auspichiamo -chiarisce Cuffaro -che ciò non avvenga e che si trovino, ribadisco, le ragioni comuni per sedersi e ragionare su come trovare una candidatura condivisa". Alla domanda su ipotetiche aperture,anche, a candidati al di fuori del centrodestra, Cuffaro risponde all’AdnKronos che "qualora vi fossero candidature prestigiose ragioneremo anche su quelle. Noi in qualche modo siamo più disponibili a ragionare su una candidatura di centrodestra che sia espressione della coalizione tutta intera. Se quest’ultima dovesse spaccarsi, allora poi ragioneremo". "Non abbiamo chiusure ad altre candidature - evidenzia ancora Cuffaro- siamo convinti che se il centrodestra trova insieme una candidatura unitaria, sarebbe la scelta migliore. Se ogni partito invece avrà il suo candidato, ognuno di noi prenderà le proprie decisioni".

"Noi - prosegue l’ex Governatore siciliano- non riconosciamo primo geniture a nessuno. Come dicevano i latini ‘primus inter pares’. Nessuno pensi che avendo acquisito un risultato, questo duri per sempre. I risultati - evidenzia Cuffaro riferendosi ‘probabilmente’ a FdI- si conquistano di volta in volta". "Noi stiamo aspettando, questo sì, che il partito più rappresentativo, Fratelli d’Italia, metta insieme la coalizione di centrodestra per ragionare su una candidatura condivisa. Ad oggi però nessuno ci ha convocato per sederci al tavolo tutti insieme". "E se non dovesse esserci coesione - conclude Cuffaro che pur senza fare nomi potrebbe fare riferimento al Presidente del Consiglio nazionale dell’Anci ed ex sindaco di Catania Enzo Bianco che proprio in queste settimane sta pensando ad una sua candidatura a primo cittadino del capoluogo etneo - noi siamo pronti a ragionare su altre candidature di personalità prestigiose che in passato hanno svolto determinati ruoli…". Ftb (di Francesco Bianco)



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 09-02-2023 alle 20:04 sul giornale del 10 febbraio 2023 - 44 letture






qrcode