L’Università di Catania è partner del dottorato di ricerca di interesse nazionale in Cybersecurity

2' di lettura 16/09/2022 - C’è tempo fino al 3 ottobre per inviare la propria candidatura

Anche l’Università di Catania partecipa, insieme ad altre 23 università, al Cnr e a dieci aziende al dottorato di interesse nazionale in Cybersecurity, organizzato dalla Scuola IMT Alti Studi Lucca, in collaborazione con il Laboratorio nazionale di cybersecurity. Il più ambizioso percorso di formazione sulla cybersicurezza in Italia, per cui sono disponibili 38 borse di studio, si articola in quattro diversi percorsi: Foundational Aspects in Cybersecurity; Software, System, and Infrastructure Security; Data Governance and Protection; Human, Economic, and Legal Aspects in Cybersecurity.

Il dottorato nazionale, che con apposita convenzione beneficerà della collaborazione dell’Agenzia di Cybersicurezza Nazionale (ACN), è coordinato dal professor Rocco De Nicola, rettore della Scuola IMT, vice direttore del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI e direttore del Centro di Competenza su Cybersecurity della Regione Toscana (C3T). L’Università di Catania – i cui referenti per il dottorato sono i docenti Sebastiano Battiato e Giampaolo Bella del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’ateneo catanese- contribuisce al percorso formativo e mette a disposizione due borse di studio.

«Il dottorato nazionale in cybersecurity rappresenta una opportunità di formazione di alto livello su tematiche di interesse nazionale e per molti versi 'strategici' – spiega il prof. Sebastiano Battiato, membro dello Scientific board del dottorato nazionale -. Il piano formativo dei dottorandi sarà orientato su tematiche di base ma ci saranno dei percorsi orientati alle applicazioni in diversi contesti».

«Lavoriamo alla costruzione di un dottorato nazionale in cybersicurezza da più di quattro anni - commenta Rocco De Nicola -. I tanti attacchi informatici a servizi essenziali, la presa di coscienza della carenza di esperti e i fondi PNRR ne hanno reso possibile l’attivazione. Abbiamo davanti a noi grandi sfide e siamo sicuri che con l’impegno di tutti riusciremo a formare una nuova generazione di professionisti con un’altissima preparazione e in grado di sviluppare infrastrutture digitali sicure e affidabili per rispondere ad attacchi informatici sempre più raffinati».

La scadenza del bando è fissata al 3 ottobre 2022. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale http://imt.lu/phd-cysec






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2022 alle 16:57 sul giornale del 17 settembre 2022 - 128 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, Università di Catania

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqeI